image
La metafonia: comunicare con l'Oltre attraverso strumenti elettronici
I pochi che ancora non conoscono questo fenomeno restano perlomeno increduli ed interdetti di fronte alla possibilità di poter comunicare con il mondo dei cosiddetti "morti" attraverso strumenti radio, computers, ragistratori, cellulari, tv, e quant'altro. E ciò è normale. Normale almeno fino a quando non si inizia ad approfondire un pò più seriamente il fenomeno, a studiarne la storia, la genesi e l'evoluzione nel tempo. La metafonia non è un fenomeno nuovo, essa nasce addirittura con Marconi e Tesla che, mentre sperimentavano con le onde radio appena scoperte, si accorsero di strane interferenze che, di certo, non potevano essere generate da altre stazioni radio, visto che ancora non ne esistevano. Questo sito nasce per dare uno sguardo di insieme sulla cosiddetta "metafonia" o "psicofonia" ed aiutare coloro che non conoscono questo fenomeno a saperne di più per farsi una propria opinione, visto che i mezzi di informazione di massa si guardano bene dal darci simili informazioni che invece, ritengo, siano di fondamentale importanza per ogni singolo essere vivente sul pianeta. In fondo capire la nostra natura ed il nostro destino è parte di un cammino di evoluzione dell'intera umanità che, finchè non si spoglierà di false credenze, sarà sempre ostaggio di violenza ed ingiustizia. Continuare a ricercare in questo campo è dunque urgente e necessario, soprattutto in questo momento storico, così difficile e violento. La verità trova sempre nuove strade per palesarsi e la metafonia è una di queste strade. Gesù stesso ce lo ha insegnato, nel Vangelo di Luca, dove si narra che "Alcuni farisei tra la folla gli dissero: «Maestro, rimprovera i tuoi discepoli». Ma egli rispose: «Vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre»." (Lc 19,39-40). Oggi gridano le nostre radio, in attesa delle pietre....
Una mente aperta è la migliore difesa contro oscurantismo e disinformazione
Il bello della metafonia è che, in teoria, tutti possono sperimentarla e constatare la sua validità, se dotati della necessaria pazienza e della giusta disposizione d'animo. Intanto, attingendo alle risorse di questo sito, potrete conoscere la storia di questo fenomeno, le tecniche, i ricercatori più affermati e conosciuti, la sua evoluzione. dovuta ache alla disponibilità di nuove tecnologie. Attraverso una serie di video esplicativi, se lo desiderate, potrete avere le informazioni necessarie per farvi la vostra opinione su questa materia così affascinante e capace di cambiare il nostro punto di vista sulla vita e sulla morte, questioni cruciali per ogni essere umano, da sempre. La possibilità di comunicare con il mondo che noi chiamiamo "Aldilà" è davvero un'esperienza "life changing", come dicono gli americani, ovvero capace di cambiare completamente la nostra concezione della vita, della morte, dello scopo per cui siamo qui. Vale la pena almeno soffermarsi un attimo per cercare di capirne un pò di più, non credete?

Un invito ad avere occhi nuovi
Questo sito rappresenta un garbato invito a provare ad avere occhi nuovi per guardare a noi stessi e alla nostra natura. Tiziano Terzani diceva: "se rimani nel conosciuto non scoprirai mai niente di nuovo", e questa affermazione dovrebbe aiutarci ad affrontare l'esperienza della nostra esistenza come un percorso di conoscenza e scoperta che già di per se stesso è un grande valore. L'ansia dolorosa del viaggiatore che aspira a scoprire sempre nuovi luoghi e che non trova mai il "suo" luogo, è dovuta al fatto che non sono i posti del mondo a darci equilibrio e serenità, non sono le mete in se stesse, ma sono gli occhi che abbiamo per guardare i luoghi, gli uomini, le esperienze vissute, che possono donarci la pace interiore. Proust ce lo ha insegnato: "un vero viaggio di scoperta non è trovare nuove terre, ma avere occhi nuovi". Solo così ci si può avviare su quest'altro cammino di scoperta, forse uno dei più importanti che un uomo possa compiere su questa terra. Allora non mi resta che augurare, al visitatore di questo sito, "buon viaggio"!

 

image image image image